logotype

Un romanzo, un omaggio

FRONTCover“Questionario per il destino” è l'omaggio tenero e generoso a una storia, quella dell'anarchico Michele Angiolillo, di un uomo che ha deciso di farsi giustiziere per vendicare i circa quattrocento suoi compagni arrestati, mandati al confino, torturati e giustiziati per una strage – quella della processione del Corpus Domini del 7 giugno 1896 a Barcellona – i cui veri autori sono ancora oggi ignoti.

Scritto al termine di un lavoro di ricerca durato oltre dieci anni, il romanzo ruota attorno alla capacità del suo protagonista di inventare il suo destino vivendo con il senso dell'eternità tipico dei bambini. Il protagonista non vive ogni suo giorno come se fosse l'ultimo ma, al contrario, fa ogni cosa come se dovesse essere eterna.

Pubblicato otto anni dopo il saggio “Michele Angiolillo anarchico” (Foggia, Edizioni Il Castello, 2004), il “Questionario” ha l'ambizione di raccontare anche una generazione di giovani anarchici e repubblicani rimasti delusi dal Risorgimento. Ed è il racconto di come un gesto eclatante come l'omicidio del Primo ministro spagnolo, Antonio Canovas del Castillo, ha avuto effetti importanti sul piano storico. Con la morte di Canovas, infatti, la Spagna ha definitivamente chiuso la sua stagione coloniale cominciando a scivolare in una grande paranoia che ha portato il Paese, oltre trent'anni dopo, alla Guerra civile e al franchismo.

 

L'origine storica di tanti eventi che si sono verificati dopo il gesto di Michele Angiolillo non è mai stata compiutamente riconosciuta e ricondotta alla causa proprio perché la portata dei fatti è stata dirompente: in pochi mesi è scoppiata la guerra ispano-americana con la conseguente perdita, per la Spagna, di Cuba, di Portorico, delle Filippine; gli Stati Uniti sono diventati attori protagonisti della diplomazia internazionale cominciando proprio in quella fase storica a diventare una potenza mondiale. La figura di Michele Angiolillo è stata volutamente consegnata all'oblio, per non fare dell'anarchico un martire, un eroe.

“Questionario per il destino” è storia di storie e sono storie che spaziano dalle spedizioni di Cristoforo Colombo all'Afghanistan post-talebano, passando per le vicende della Seconda guerra mondiale. Non si tratta di semplici pretesti narrativi: piuttosto si raccontano eventi che pur lontanissimi nel tempo e nella geografia hanno in comune la presunzione di alcuni uomini e di alcune donne di inventare un destino per sé e per gli altri ruotando attorno a poche domande – da porre al destino – che non necessitano di risposte. Perché “a saper domare il fato e ad avere, al tempo stesso, il senso dell'eternità, si riesce a imparare più cose dalle domande che dalle risposte”.

Share
2019  Questionario per il destino   - Note legali - globbers joomla

INFORMATIVA

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione propri e di terze parti per le sue funzionalità. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.